sono un frutto particolarmente prelibato, reperibili solo in un breve periodo dell’anno che va da giugno a fine luglio. In agosto è ancora possibile trovarne, ma la loro qualità non è più eccezionale. Ricchissime di calcio e fosforo, hanno anche buone quantità di ferro e di Vitamina A. Danno medio apporto di zuccheri e proteine e sono consigliate solo in piccole quantità nelle diete ipocaloriche. All’atto della scelta si consiglia di favorire frutti sodi, privi di ammaccature e dal picciulo di un verde vivo e intenso. Il loro periodo di conservazione è limitato, e si consiglia di tenerle in luogo fresco e poco umido, sempre contenute in un sacchetto di carta marrone e mai nella plastica. Sono molto sensibili al freddo è quindi sarebbe bene non conservarle in frigorifero a temperature troppo basse. Una curiosità: qualcuno è convinto che i picciuoli delle ciliegie siano tossici. Niente di più falso. Anzi, contengono tannino e sono ricchi di sali di potassio. Provate a preparare un infuso con 10 gr di picciuoli e 1/4 di acqua bollente. Poi aggiungete un cucchiaino di miele ed otterrete una bevanda disintossicante e diuretica, ottima per le diete dimagranti.

Torna al menù Frutta